Primo. Maggio e Lavoro.

(c) C. Boschini
(c) C. Boschini

Buon PrimoMaggio a tutte noi. Buon PrimoMaggio a tutti voi. Buon primo maggio a questo Paese dove i padroni erano diventati di malavoglia “datori di lavoro” ed ora si stanno vendicando, tagliando stipendi e portando i soldi guadagnati con la bravura dei lavoratori nei paradisi fiscali. Buon Primo maggio a quegli imprenditori che decidono di restare e non di aprire fabbriche nei posti più poveri del mondo per guadagnare due lire (mamma non ci sono più  le lireeee, direbbe mio figlio) in più. Buon Primo maggio ai giovani e alle giovani italiane che sono i più istruiti di tutte le generazioni precedenti e sono quelli a cui daremo stipendi da fame per anni e una pensione per comprare dentiere e un posto nella casa di riposo. Buon Primo maggio a chi non dice che i sindacati devono scomparire perché vuole firmare contratti nazionali al di sotto della soglia di povertà chiamandola “ripresa economica italiana”. Buon Primo maggio a chi dice sciocchezze e crede che tutti le prendano come oro colato e a che dice che i tempi sono cambiati e che bisogna adeguarsi a loro. Ovvio che i tempi sono cambiati. Lapalissiano che i tempi cambiano. E’ come li facciamo cambiare che fa la differenza e la storia. Buon Primo maggio a chi provvede quotidianamente alla cura dei figli, degli anziani, delle persone disabili e poi viene pure penalizzata al lavoro perché “poco disponibile” a fare straordinari  o a trasferirsi in un altra sede. Buon Primo maggio a chi è stato “de-localizzato” messo in contratto di solidarietà, spostato di cantiere, demansionato e ha dovuto accettarlo perché ha bisogno di mangiare due volte al giorno anche se con meno scelta di un tempo e con più acquisti al discount. Buon Primo maggio a chi fa la fila per comprarsi un I-Phone nuovo e non scende in piazza per i propri diritti perché “tanto non cambia mai niente”. Buon Primo maggio a chi urla contro il capolarato e poi non indaga a chi c’è dietro a quelle raccolte di pomodori a pochi spiccioli (ci dovessero mai trovare le multinazionali della distribuzione che vogliono acquistare a poco e rivendere a tanto??? No, non è così non ci credo! E’ uno stereotipo…) Buon Primo maggio a chi crede che fare un figlio sia un valore e non un “costo” per la società. Buon Primo maggio per chi si sveglia tutti i santi giorni alle 4 perché il suo lavoro in fabbrica comincia alle 5 . Buon Primo maggio a chi lavora 40 ore per portare uno stipendio che finisce la settimana prima della nuova mensilità. Buon Primo maggio a chi non sta mai zitto sul posto di lavoro e chiede che tutti gli impianti e la produzione siano a norma di sicurezza perché nessuno muoia o rimanga invalido. Buon Primo Maggio a chi non sta dietro al politico che urla di più ma a quello che è venuto dal mondo del lavoro e sa che significa timbrare il cartellino ogni giorno. Buon Primo Maggio a tutte e a tutti noi che viviamo in una Repubblica fondata sul lavoro. Buon Primo Maggio a chi andrà a sentire la musica in piazza e i sindacati che parlano di lavoro. Buon Primo Maggio al Golem Femmina che a volte sente la primavera a volte l’autunno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...