Dalla BassaTerra – Pietro Formentini raccontato da Claudio Bedocchi

Storie di  Bassa Terra

di Claudio Bedocchi

foto di Claudio Bedocchi
foto di Claudio Bedocchi

Lui era lì con quell’aria di uomo di terra e bambino con la voglia di raccontare, ma con una timidezza infinita nonostante i laboratori, nonostante la radio, televisione, teatro…
Reggiano come non mai, nato in quel di Bagnolo in Piano, nato fra le narrazioni dei racconti di parenti e vicini dove la vita si viveva, ma poi la si narrava la sera e diventava come per miracolo un’altra storia. Da qui nascono le visioni di “Storie di Bassaterra” di un luogo perso nell’orizzonte senza nulla se non campi, boschi e lunghi sguardi e il bisogno dell’emiliano di riempire quello spazio che si perde verso il fiume e che dal fiume riparte verso montagne azzurre per la lontananza e che spesso si perdono nella nebbia a un palmo dal naso. Una narrazione emiliana di luoghi ma anche di personaggi più o meno noti che circolano nelle piazze diventate spiagge o nei teatri che col tempo diventano supermercati o in allevamenti da bestiario come quelli per gli “Strussi”. Fra i personaggi spicca la storia di un certo pittore Antonio L. e la sua moto al cospetto di San Pietro.

foto di Claudio Bedocchi
foto di Claudio Bedocchi
foto di Claudio Bedocchi
foto di Claudio Bedocchi

Tra una narrazione e l’altra le note della chitarra classica di Roberto Puglisi con le mani che si muovono come ragni sulle corde, andando su e giù per scale impervie, e le note del flauto traverso di Silvia Cocco. Musiche non a citare i testi letti, ma a chiudere i racconti in una cornice per dare maggiore risalto al dipinto di parole del narratore e amare ancora di più quegli spacchi di luce su un territorio che ci cambia fra le dita.

Alessandro Sanna
Alessandro Sanna

Pietro Formentini

Pietro Formentini ha fatto teatro, come attore e regista di suoi testi comici. Ha cominciato scrivendo testi in rima (non erano vera e propria poesia!), recitati in nei cortili e nei piccoli teatri di paese con propri compagni coetanei. Continuando poi con spettacoli studenteschi, mentre sognava di diventare bravo e divertente come i clowns che lo entusiasmavano al circo.
La bio completa sul suo sito ufficiale: http://www.immaginariodiario.it/content/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...