Per Edwin Chota e i suoi compagni assassinati

Il canto saprà salvare la foresta? da Vialepsius.

(c) Diana Beltran Herrera
(c) Diana Beltran Herrera

Via Lepsius

edwin chota Edwin Chota

Sono figlio della foresta
– nudo, mi vesto di bellezza:
ricopro il corpo d’argilla
piume metto sulle braccia e sul dorso e sul capo
bracciali di salice ai polsi, alle caviglie
e danzo. Danzo il respiro della foresta che mi respira
danzo nel vento piumato di luce
danzo la pioggia i tamburi danzo

sono forte
anche se gli elicotteri mitragliano a volo radente
anche se le autoblindo sorvegliano l’ingresso dei villaggi
anche se la benzina incendiata lambisce il sonno.

Il canto saprà salvare la foresta?

View original post

Annunci

5 pensieri su “Per Edwin Chota e i suoi compagni assassinati

  1. E sul Corriere di oggi vedo la foto dei bambini siriani che dormono sui cartoni e tra la sporcizia alla Stazione Centrale di Milano: di Milano! Capitale economica d’Italia, lanciata verso l’Expo, mentre la gente cerca i selfie con i vip straricchi, stronzissimi e pieni di sé della moda!!!
    (Scusa lo sfogo).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...