H

Non è l’acca la muta

né l’aspirata la lettera che crolla nel nome

si spezza è un cerchio

di altare gotico imperfetto

che rinnega la fonte

e l’Eden (ri)diventa muraglia

una spalla, un arco, una traccia

s’incompleta

come il riparo della pars fortunae

si proietta 

e ne viene capovolta

ma non ne scappa

è impigliata

in una piantagione di alta vita

s’accartoccia e si spiana fino ad essere catena

e le due parti di ogni te\me

s’incenerano

inflaglandosi nel persempre Altro.

http://caponnetto-poesiaperta.blogspot.it/2012/04/meth-sambiase-due-frammenti-e-un.html?spref=fb

Annunci

Un pensiero su “H

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...