(VI) Toccata e fuga

Nel ricordo quasi inattivo

un miraggio prospettico

l’illusione non è la percezione del finito

è il giro del dito che muove la palla

la scala a chiocciola la ruota che manca

di quelle prospettive che amavo disegnare

incallendo lo spazio

fra l’indice e il medio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...