(quasi un secolo fa) La clandestinità è essenziale

 

 

 

 

La clandestinità è essenziale.

Dobbiamo tenere nascosto quello che facciamo e pensiamo,

anche se quello che facciamo e pensiamo è per la causa comune.

E’ necessario, e non è difficile capirne il perché dato le circostanze.

Quando (come dimostra Whitaker), gli stipendi sono bassi,

e quando come tutti sanno,

è difficile trovare e conservare un lavoro,

sarebbe “a dir poco privo di tatto” come dice un giornale,

criticare il padrone.

(da Le Tre Ghinee, Virginia Woolf, 1935)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...